mercoledì 30 settembre 2009

Le Piramidi: tradizioni, ricerche … e soprattutto invenzioni! (1)

In questo articolo mi propongo di presentare alcuni spunti di riflessione sull’affascinante tema delle Piramidi (in Egitto), anche per esporre qualche opinione personale.
Prima di iniziare questo articolo, desidero confessare che è la prima volta che mi interesso di piramidi: non pretendo assolutamente di competere con chi ha fatto dello studio di tali manufatti lo scopo della propria vita. Fra un po’ vi dirò perché mi è venuto in mente di approfondire questo argomento: in pratica per me è stato un inizio di ricerche su Internet ed al momento non ho in previsione un viaggio dalle parti di Giza. Ma sicuramente prima o poi lo farò!

Sappiamo tutti che le Piramidi sono delle costruzioni che hanno da sempre attratto l’interesse di studiosi, archeologi ed astronomi su tutti, fino ad arrivare ai semplici curiosi: non ho sottomano le statistiche, ma mi sembra di poter dire che il numero di visitatori alla Piana di Giza ogni anno è sempre notevolissimo.
Nel mio caso invece, un minimo di volontà di approfondire le tematiche sulle Piramidi è stato dato dalla lettura di un libro, un thriller di un certo Tom Martin, intitolato “Pyramid“: lungi da me fare pubblicità a tale scritto (anzi, fra un po’ ne farò una controanalisi…), ecco che la semplicità di lettura del romanzo e la trama abbastanza ricca (anche se parla di cose trite e ritrite…) mi hanno spinto ad analizzare dal punto di vista astronomico quanto riportato nel racconto. Da cosa nasce cosa, per cui cercando su internet alcune cose, ne ho trovate altre, che mi hanno alla fine spinto a scrivere queste note.

...

Fonte

Nessun commento: