venerdì 1 aprile 2011

CLAMOROSO annuncio della NASA: l'asteroide 2003 QQ47 entrerà a sorpresa in rotta di collisione con la Terra domenica 3 aprile: gravi le conseguenze per il clima...

La buona notizia è che non vi saranno impatti catastrofici sulla Terra, quella cattiva è che le particelle meteoriche rimarranno intrappolate in stratosfera, schermando sino al 70% la radiazione solare per almeno 3 mesi e sino al 40% sino a Natale, determinando un lungo periodo di GRANDE FREDDO. Obama parlerà alla nazione alle 12, Berlusconi svegliato nella notte. Terremoto nel mondo scientifico, nessuno si era accorto di nulla.

Non è più una minaccia, bensì una realtà. Un asteroide colpirà la Terra, non fra 10 anni, non fra un mese, ma domenica 3 aprile.

Si chiama 2003 QQ47, l'asteroide che si avvicina al nostro Pianeta ad una velocità di 32 km / s, equivalente a 115 mila km / h. Con 1,2 km di diametro. QQ47 sarebbe dovuto passarci vicino nel marzo del 2014, in realtà non solo la sua traiettoria ha subito una variazione, ma anche la sua velocità è incredibilmente aumentata, cogliendo di sorpresa tutto il mondo scientifico. "Mai vista una cosa simile in vita mia" ha dichiarato il Prof. Zichichi raggiunto telefonicamente a notte fonda, appena la Nasa ha diffuso la notizia. "Va contro tutte le leggi fisiche e le regole dello spazio conosciuto".

Ormai però non ci sono dubbi: ci arriverà addosso domenica 3 aprile, intorno alle 5.45 del mattino.

Continua a leggere

Nessun commento: