venerdì 18 luglio 2014

Repubblica.it La cometa a forma di 'paperella', il doppio nucleo di 67/P

La cometa a forma di 'paperella', il doppio nucleo di 67/P  
Il nucleo della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko è composto da due parti distinte che si toccano: una "binaria a contatto" che le fa assumere una forma simile a una paperella di gomma. La scoperta si deve alle prime foto più nitide scattate il 14 luglio dalla camera Osiris, montata su Rosetta quando si trovava a circa 12mila chilometri di distanza da questo 'fossile' del Sistema solare. L'obiettivo della sonda dell'Esa è proprio lei, la cometa, scelta per essere la 'stele' che aiuterà a decriptare i segreti delle origini del Sistema solare e, forse, anche dell'origine della vita sul nostro pianeta. Le immagini disponibili per ora rendono l'idea, sono chiare ma non ancora molto definite. Per poterla osservare da vicino basterà aspettare qualche giorno. Rosetta dovrebbe infatti raggiungere 67P il 6 agosto, quando entrerà nella sua orbita e vi resterà per oltre un anno. Durante questo periodo lancerà un piccolo robot (Philae) che atterrerà sul nucleo e lo perforerà, inviando a terra i dati delle analisi e permettendo per la prima volta di studiare in maniera così approfondita i materiali di cui sono composte le comete.

Le altre foto

Nessun commento: