martedì 20 settembre 2016

Risolto il 'mistero' delle nebulose planetarie

Le loro forme e colori insoliti 'plasmati' da coppie di stelle 

 

Scoperto il segreto delle forme insolite e dei colori delle nebulose planetarie: il loro 'scultore' è in moltissimi casi una coppia di stelle, che ruotano così velocemente l'una intorno all'altra da avere la stessa atmosfera. Il risultato, che conferma un'ipotesi fatta 40 anni fa, è frutto del lavoro dei ricercatori coordinati da Todd Hillwig, della Valparaiso University nell'Indiana, e in via di pubblicazione sulla rivista Astrophysical Journal.

Le nebulose planetarie sono una sorta di 'cadavere stellare', perchè sono formate dal gas e dagli strati più esterni espulsi da una stella morente, quando si riduce e compatta per trasformarsi in una nana bianca. Ci sono più di un migliaio di nebulose planetarie, ma poche hanno la forma sferica e semplice che ci si aspetterebbe dai rantoli di una stella solitaria. Più spesso somigliano a delle clessidre o delle farfalle.

Continua qui

Nessun commento: