sabato 29 novembre 2008

Stelle














Cosa sono le stelle ? Una domanda che per molto tempo ha afflitto l'umanità. In realtà la composizione delle stelle non è complicatissima, infatti le stelle sono sfere di gas rese incandescenti dall'energia derivante dalle reazioni nucleari che avvengono nel loro interno. Naturalmente ci sono innumerevoli tipi di stelle in quando a grandezze e luminosità, infatti possiamo trovare tipi di stelle nane, il cui diametro arriva fino a 100 volte meno del Sole, a super giganti, il cui diametro è centinaia di volte maggiore del Sole. Le stelle di diversificano fra loro anche come temperature medie e colori, si va dai 20.000 °C e oltre delle stelle bianco-azzurre, ai 3.000 °C delle rosse. Il Sole è una stella gialla di temperatura media, e risulta una stella media un pò in tutto. Le stelle nascono da enormi ammassi liberi di gas e di polveri. Le nubi gassose interstellari sono chiamate nebulose, le nebulose non sono uniformi nello spazio, presentano dei nodi, che sono i semi di future stelle. Se questi nodi sono abbastanza densi, cominciano a contrarsi a causa dell'attrazione gravitazionale. Contraendosi si forma un nucleo che piano piano si riscalda e compatta. Se la temperatura del nucleo e la pressione interna è favorevole il nucleo si riscalda tanto da attivare reazioni nucleari. La sfera di gas diventerà una stella che produrrà calore ed energia per milioni di anni. Una nebulosa molto famosa e bella da vedere è la nebulosa di Orione, che si pensa abbia generato gia delle stelle. Questa nebulosa è osservabile ad occhio nudo, e presenta un colore verdastro, naturalmente per vederla chiaramente consigliamo almeno un almeno un piccolo telescopio. La nebulosa è osservabile grazie ad una serie di stelle che la illuminano, al centro della nebulosa infatti troviamo Theta Orionis che osservata meglio si rivela una stella multipla con 4 componenti. Si calcola che questa nebulosa ha materiale sufficiente per generare almeno 10.000 stelle. La nebulosa più grande che si conosca è la nebulosa della Tarantola della costellazione australe di Dorado. In paragone la nebulosa di Orione è nana. Il colore di una stella è indice indiretto della sua temperatura. Il modo più preciso per misurare la temperatura di una stella è quello di studiarne lo spettro, viene analizzata la luce con uno strumento detto spettroscopio.Le stelle vengono classificate in una sequenza di classi spettrali, secondo la loro temperatura. Le stelle più calde appartengono alle classi O e B. Poi in ordine come descritto sotto le altre classi. Comunque le stelle più fredde sono le rosse.

...

Fonte

Nessun commento: