giovedì 12 giugno 2014

La Terra è più vecchia del previsto

Lo rivela uno studio dell'Università francese della Lorraine che, attraverso l'analisi del gas xenon, data la formazione del nostro Pianeta 60 milioni di anni prima di quanto calcolato finora










SACRAMENTO - L'età del nostro Pianeta? Tutto da rivedere. Lo dice un nuovo studio presentato alla Goldschmidt Geochemistry Conference che rivela come il momento in cui avvenne la collisione tra l'antenato della Terra e un corpo di dimensioni planetarie si verificò circa quaranta milioni di anni dopo l'inizio della formazione del sistema solare. In altre parole: la fase finale della formazione della Terra è circa sessanta milioni di anni più vecchia di quanto sinora ipotizzato.

Continua qui

Nessun commento: