lunedì 3 ottobre 2016

Tritone e i suoi misteri!

Tritone è il principale satellite naturale di Nettuno, ed uno dei più massicci dell’intero sistema solare, precisamente il settimo, dopo Titano, la Luna e i quattro satelliti medicei di Giove. Si pensa che Tritone non si sia formato nei pressi di Nettuno a causa della sua orbita retrograda e per come è composto (molto simile a quella di Plutone). Gli scienziati ritengono che sia un oggetto proveniente dalla Fascia di Kuiper. La sua superficie è composta in gran parte da azoto ghiacciato, la crosta e il mantello da acqua congelata e il nucleo da rocce e metalli. Considerando le attuali teorie circa la formazione del sistema solare, i satelliti con moto retrogrado non possono essersi formarti nella regione della nebulosa solare dove si formano i pianeti principali, quindi Tritone proviene da un’altra regione del sistema solare. Dunque Tritone è stato catturato da Nettuno e ciò spiegherebbe alcune caratteristiche del sistema nettuniano, come la forte eccentricità orbitale di Nereide, la terza luna per dimensioni di Nettuno, e addirittura anche il basso numero di satelliti naturali del gigante blu rispetto agli altri giganti gassosi. Tritone possiede una debole atmosfera molto ricca di azoto, in cui sono presenti anche quantità minime di monossido di carbonio e metano;come l’atmosfera di Plutone, si pensa che l’atmosfera di Tritone sia il risultato dell’evaporazione dell’azoto della superficie. La temperatura superficiale raggiunge punte di -237,6 °C , più freddo comunque rispetto alla temperatura media di Plutone, che è di -229 °C. Ma quale sarà il futuro di questa luna? Le forze di marea stanno facendo lentamente decadere l’orbita di Tritone, già assai vicino a Nettuno, e si prevede che entro i prossimi 3,6 miliardi di anni entrerà nel limite di Roche del pianeta, quindi Tritone colliderà con l’atmosfera di Nettuno o andrà a formare un nuovo anello planetario attorno al pianeta. 

Continua qui

Tritone: la luna di Nettuno potrebbe ospitare un oceano sotterraneo

 

Nessun commento: