giovedì 28 gennaio 2010

L'occhio del satellite sulla Terra


Emozionante come guardare la terra dallo spazio: ecco come appare il nostro pianeta dal satellite Landsat 7. Prospettive uniche e colori vividi grazie alle otto bande spettrali del programma Landsat che, gestito dalla Nasa, osserva dal 1972 la terra per motivi non militari attraverso i satelliti. Landsat 7 può catturare e trasmettere fino a 532 immagini al giorno. In questa galleria alcune delle più straordinarie...

Fonte

lunedì 25 gennaio 2010

Alla ricerca degli extraterrestri sulla Terra

Secondo un famoso fisico gli alieni potrebbero essere già in mezzo a noi, sotto forma di microorganismi


MILANO - Da oltre 50 anni gli scienziati passano al setaccio lo spazio profondo alla ricerca di forme di vita extraterrestri. Senza molto successo: né i programmi che prevedono l'uso di radiotelescopi, né le missioni su Marte fino ad ora sono state in grado di rilevare granché.

SULLA TERRA - «Dobbiamo mettere da parte la teoria secondo cui ET ci stia mandando messaggi dallo spazio e intraprendere un nuovo approccio», ha spiegato a The Times l'illustre fisico Paul Davies, tra gli ospiti del simposio che la prestigiosa Royal Society inglese dedica in questi giorni al 50esimo anniversario del programma di ricerca di intelligenza extraterrestre SETI. Secondo Davies, continuare a scrutare lo spazio alla ricerca di forme di vita aliene è solo una perdita di tempo, faremmo meglio a concentrarci sugli extraterrestri che già popolano il nostro pianeta.

...

Fonte

mercoledì 20 gennaio 2010

Hack,salvate il telescopio Sardinia

Nasce un comitato per salvare il telescopio nel cagliaritano

Hack,salvate il telescopio Sardinia

(ANSA) - CAGLIARI, 19 GEN - 'E' veramente vergognoso che dopo avere speso 67 mln per costruire la grande parabola, non ci siano i fondi per farla funzionare'Lo ha dichiarato l'astrofisica Margherita Hack tra i primi ad aderire ad un comitato spontaneo per il salvataggio del piu' grande telescopio d'Europa, il Sardinia Radio Telescope. La mobilitazione e' nata contro il taglio fatto dal governo ai fondi all'INAF, il quale non potra' pagare i costi, stimati in 3/4 mln di euro l'anno, per la gestione.


Fonte

lunedì 18 gennaio 2010

Si pensa a nuova missione luna Saturno


Titano ed Encelado gli obiettivi piu' interessanti

ROMA - Si pensa a tornare sulla più grande luna di Saturno, Titano, a cinque anni dalla discesa della sonda europea Huygens che stupì con le immagini dei monti e dei fiumi di metano. Che il ritorno su Titano possa essere l'obiettivo di una nuova missione lo ha detto la planetologa Carolyne Porco, dell'università di Boulder (Colorado) e a capo della squadra che analizza per la Nasa le immagini di Saturno inviate a Terra dalla sonda Cassini. L'esperta presenta oggi le immagini più suggestive del pianeta degli anelli a chiusura del Festival delle Scienze di Roma.

...

Fonte

venerdì 15 gennaio 2010

In Asia la più lunga eclissi del millennio


Per trovarne una più lunga bisognerà aspettare il 23 dicembre 3043

Si tratta di un eclissi anulare: il fenomeno al suo massimo è durato 11 minuti e 7 secondi

MILANO - Oggi in Asia c'è stata la più lunga eclissi solare anulare del millennio (un eclissi anulare è quella in cui il diametro apparente della Luna è più piccolo di quello solare, lasciando visibile dunque la corona esterna della stella). Il fenomeno è stato visibile in India a partire dalle 11.00 (le 06.30 ora italiana) in un clima di partecipazione popolare a causa della coincidenza con il Kumbh Mela, manifestazione religiosa di immersione nelle acque del Gange a cui partecipano milioni di pellegrini hindu. A New Delhi, centinaia di persone si sono raccolte nella zona del Nehru Planetarium, ma la visibilità del fenomeno era ridotta dalla nebbia. L'eclissi, al suo massimo, è durata 11 minuti e 7 secondi; per trovare un’eclissi anulare più lunga occorrerà attendere il 23 dicembre 3043.

Il Video

Fonte

Hubble scopre le più vecchie galassie dell'universo
























Ecco le foto

.

lunedì 11 gennaio 2010

Marte, su meteoriti prove di vita?

I reperti trovati tempo fa in Antartide potrebbero contenere fossili di microrganismi 10 gennaio, 23:01
  • Marte, su meteoriti prove di vita?

ROMA - Tre meteoriti marziane trovate tempo fa in Antartide potrebbero fornire entro l'anno la prova definitiva della passata esistenza di forme di vita su Marte. E' quanto emerge dall'inchiesta pubblicata da un sito statunitense vicino alla Nasa. In una prima pubblicazione, del novembre scorso, si parlava della possibile testimonianza di forme di vita nel meteorite Allen Hills, scoperto nel 1992 in Antartide. Ad attrarre l'attenzione sui tre meteoriti sono strutture che future analisi potrebbero rivelare essere dei "biomorfi", una sorta di fossili di microrganismi vissuti in un lontano passato sul pianeta rosso.

...

Fonte

domenica 3 gennaio 2010

Tunnel sotto la superficie della Luna


Se ci fossimo chiesti se la Luna ha un passato geologico attivo, molto probabilmente qualche anno fa la risposta sarebbe stata un semplice "no". Il fatto che la Luna sembri un corpo morto, anche per quanto ci è stato riferito finora dalle agenzie spaziali, sarebbe bastato a non considerare il nostro satellite come un ammasso di polvere e roccia con possibili attività geologiche, passate o presenti che siano.

Ma a quanto pare la Luna continua a mostrarci molte più sorprese di quanto ci si aspettasse. E' stato scoperto un vasto tunnel sotterraneo, che pare iniziare da un buco sulla superficie lunare. E' la prima scoperta di questa natura, e la prima volta che si hanno prove fotografiche di un buco quasi perfettamente circolare collegato ad un probabile condotto che corre sotto la superficie lunare.

...

Fonte

venerdì 1 gennaio 2010

Astronauti dell'Iss celebrano 16 volte Capodanno

Hanno deciso di brindare 'solo' tre volte, tante quanti sono i paesi rappresentati a bordo

MOSCA - Gli astronauti a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss), in conseguenza del movimento orbitante della Stazione, celebreranno il Capodanno 16 volte. "La Iss effettua un giro intorno alla Terra all'incirca in un'ora e mezza, e pertanto la Stazione nella giornata di oggi attraverserà 16 volte la linea di confine tra nuovo e vecchio anno. Per questo gli astronauti potranno festeggiare altrettante volte l'arrivo del nuovo anno", ha detto una fonte del Centro spaziale di Koroliov, nei pressi di Mosca. Ovviamente - ha aggiunto - gli astronauti non celebreranno il Capodanno per l'intera giornata, ma hanno deciso di celebrarlo solo tre volte, tante quanti sono i paesi rappresentati a bordo.

Sulla Iss si trovano i cosmonauti russi Maksim Suraiev e Oleg Kotov, gli astronauti americani Jeffrey Williams e Timothy Kreamer e il giapponese Soichi Noguchi. Pertanto si festeggerà il Capodanno di Tokyo, Mosca e Houston. Il nuovo anno a bordo della Iss arriverà ufficialmente con l'ora di Greenwich.

Fonte