martedì 24 agosto 2010

Il mistero della nebulosa illuminata

Per i ricercatori è un mistero da chiarire, per tutti gli altri sono immagini molto suggestive: questo scatto, pubblicato dalla Nasa, della piccola nebulosa IRAS 05437+2502, all'interno della costellazione del Toro. La sua punta a V roveschiata, come la punta di una montagna, sembra illuminata ed è stata fotografata per la prima volta nel 1993. Questa foto - spiega la Nasa - mostra molti dettagli della nebulosa, ma non svela il mistero della sua luce

Foto: NASA, ESA, Hubble, R. Sahai (JPL)

venerdì 20 agosto 2010

Le prime rughe sulla faccia della Luna

Studio su Science: le "pieghe" sulla crosta sono l'effetto del raffreddamento interno dell'astro . La Nasa: si rimpiccolisce e mostra segni di "invecchiamento" sulla superficie

di ELENA DUSI

Anche la Luna invecchia. Si rimpicciolisce e si riempie di rughe, ma se il passare dei miliardi di anni scalfisce la sua superficie, non per questo il cerchio luminoso perde di grazia ai nostri occhi. Per osservare la contrazione del suo raggio (cento metri su un totale di 1.700 chilometri) c'è stato infatti bisogno di una missione Nasa. Una missione studiata per cogliere ogni dettaglio delle dimensioni di un metro sulla superficie del satellite. Gli apparecchi a bordo della Lunar Reconnaissance Orbiter (la sonda Lro che da giugno 2009 è in orbita attorno alla Luna) hanno notato che la contrazione del raggio produce un effetto secondario sulla superficie. 


...


Fonte

martedì 17 agosto 2010

"Emigrare nello spazio per sopravvivere"

L'intervista

L'astrofisico Hawking: "Crescono popolazione e consumo di risorse: possiamo salvarci dalla catastrofe solo esplorando nuovi mondi" dal nostro inviato CRISTINA NADOTTI

LONDRA – Mentre i fondi per le esplorazioni spaziali si riducono, l’astrofisico britannico Stephen Hawking sprona l’umanità a colonizzare lo spazio per evitare un’estinzione data per certa nel prossimo secolo. Complice anche il lancio del suo nuovo libro, atteso per ottobre, l’autore del rinomato “Dal Big Bang ai buchi neri” in un’intervista rilasciata al sito britannico “Big Think” ha lanciato l’allarme su quello che considera il periodo più difficile per la sopravvivenza dell’umanità. Hawking non è ottimista: gli esseri umani sono sempre più abili a sfruttare l’ambiente circostante, ma ancora troppo egoisti per pensare al bene comune del Pianeta, quindi non resta che esportare i nostri vizi e le nostre virtù altrove.

...

Fonte

lunedì 9 agosto 2010

I colori dello scontro tra galassie

Straordinarie immagini diffuse dalla Nasa dello scontro tra le galassie Antenne, due galassie a 62 milioni di anni luce dalla Terra, nella costellazione del corvo. L'avvicinamento tra le due è iniziato 100 milioni di anni fa e ha dato vita a un'innumerevole quantità di stelle, alcune delle quali già diventate supernove. In queste immagini, la stessa zona dello spazio ripresa con diversi telescopi Nasa, a diverse lunghezze d'onda

VIDEO: CON LA NASA ALL'INTERNO DELLO SCONTRO

 
(Credits: X-ray: NASA/CXC/SAO/J.DePasquale; IR: NASA/JPL-Caltech; Optical: NASA/STScI )

sabato 7 agosto 2010

Il Cielo di Agosto 2010, costellazioni, pianeti, stelle cadenti ed event...

Download:
FLVMP43GP

Il cielo di Agosto 2010: stelle cadenti, pianeti, stelle e costellazioni visibili.

In Agosto le sempre affascinanti stelle cadenti, le serate calde e le tante possibilità di accorgersi, magari accidentalmente, di quelle “luci” nel cielo, portano molti a scoprire l’affascinante mondo dell’astronomia. E lo spettacolo che anche questo mese il cielo ci offre non è da poco!
Appena tramontato il Sole troveremo ad Ovest ben 3 pianeti, la luminosissima Venere ed i più deboli, ma sempre ben rintracciabili ad occhio nudo, Marte e Saturno. Nei primi giorni del mese li vedremo compiere diversi “balletti”, prima avvicinandosi molto, poi disponendosi a triangolo.
Non dovremo aspettare nemmeno molto, circa le 23, per vedere sorgere Giove, luminosissimo.

...

Fonte

giovedì 5 agosto 2010

«Nella nostra galassia ci sono 140 pianeti simili alla Terra»

L'annuncio dello scienziato Sasselov: «La Via Lattea ne è piena». Ma la Nasa non conferma

MILANO – La Nasa tace e non conferma, ma lo scienziato Dimitar Sasselov lo dichiara a una conferenza mondiale: secondo i suoi studi e quelli del team che lavora dietro al telescopio Keplero, ci sarebbero 140 pianeti che orbitano nella galassia di dimensioni e probabilmente fattezze simili alla Terra. Scoperte di questo genere aiuteranno, in futuro, a capire origini ed esistenza della vita sugli altri pianeti oltre al nostro. Rispondendo a una domanda vecchia quanto il mondo. 

...

Fonte

martedì 3 agosto 2010

Il Sole si risveglia: le foto dallo spazio

Il Sole si sta risvegliando e sulla Terra sono attese per domani spettacolari aurore, forse le più colorate e brillanti degli ultimi anni: dopo un lungo sonno infatti sembra che l'attività della nostra stella sia ricominciata. Sulla sua superficie sono state osservate eruzioni solari con plasma (ovvero particelle cariche elettricamente) scagliato nello spazio interplanetario. Questa nube di particelle sta facendo rotta sulla Terra e quando arriverà, secondo gli esperti fra stanotte e domani, potrebbe dare luogo ad aurore di rara bellezza. Per vederle, secondo gli esperti, non occorre andare ai poli: questi straordinari bagliori del cielo, per la loro intensità potrebbero essere visti anche dal Nord America e Nord Europa. L'attività solare è ciclica, dura circa undici anni, l'ultimo massimo solare è avvenuto nel 2001, questa eruzione è uno dei primi segnali, secondo gli scienziati, che il Sole si sta svegliando e sta andando verso un altro massimo solare. In queste foto, le ultime immagini scattate a varie lunghezze d'onda dall'osservatorio solare della Nasa
Courtesy of SDO (NASA) and the AIA consortium
GUARDA IL VIDEO

domenica 1 agosto 2010

Il cielo nel mese di agosto

Costellazioni osservabili, effemeridi di sole, luna e pianeti, mappe stellari dettagliate. In più, Lo spettacolo delle Lacrime di San Lorenzo e le congiunzioni ripetute tra Venere, Marte e Saturno! Tutti gli eventi astronomici del mese di agosto 2010.


...


Venere: il mese di agosto di quest’anno ci offre, tra le luci del crepuscolo serale, uno spettacolo inusuale. Tre pianeti tra i più luminosi – Venere, Marte e Saturno – sono disposti a triangolo nella costellazione delle Vergine. Sono molto bassi sull’orizzonte occidentale, dove tramontano circa un’ora e mezza dopo il Sole, ma vale la pena osservarli per seguire l’evoluzione delle loro posizioni reciproche. 


...



Fonte