venerdì 28 settembre 2012

Marte, Curiosity trova i letti di antichi corsi d'acqua

La sonda atterrata in agosto sul Pianeta Rosso ha inviato delle immagini che potrebbero provare che il cratere che sta esplorando potrebbe essere stato pieno di acqua.

 

NEW YORK - Una volta su Marte c'era l'acqua: se ne dicono convinti gli scienziati della Nasa sulla base dei dati e delle immagini inviati dalla sonda mobile Curiosity, atterrata sul Pianeta Rosso lo scorso 6 agosto, che mostrano tracce chiare lasciate da antichi letti di corsi d'acqua. Curiosity, che si muove sulla superficie marziana , è dotata di sensori e di un laboratorio chimico, ha una missione di due anni focalizzata principalmente su una montagna di circa 5.000 metri di roccia stratificata, Mount Sharp, che sorge al centro del cratere Gale, dove la sonda è atterrata.

Continua qui

 

domenica 23 settembre 2012

Tutto il cielo a portata di mouse

L’intera volta celeste immortalata a 360° in un’unica gigantesca immagine: è lo straordinario risultato ottenuto da Nick Risinger, un giovane astronomo dilettante americano, che qualche giorno fa ha pubblicato online la prima superimmagine a tutto cielo della Via Lattea come appare dal nostro pianeta. È una enorme fotografia panoramica, navigabile e interattiva, da 5.000 megapixel nella quale sono ritratti gli oltre 20.000.0000 di stelle visibili dai due emisferi della Terra.  

Photopic Sky Survey (interattivo)

Sua maestà il Cielo: i vincitori dell'Astronomy Photographer of the Year 2012

Ve ne avevamo dato un assaggio con alcune delle foto in concorso. Ora vi mostriamo le vincitrici dell'Astronomy Photographer of the Year 2012 dell'Osservatorio Reale di Greenwich. Una carrellata di scatti spettacolari, in cui il cielo è sovrano incontrastato.

Le foto

mercoledì 19 settembre 2012

A forma di lettera o di animale come sono strane le galassie

Grazie allo sforzo di migliaia di volontari sono state catalogate un milione di immagini di agglomerati di stelle, facendone scoprire i tratti più strani e scientificamente rilevanti. Il progetto Galaxy Zoo, esempio di citizen science, ha dato una grossa mano agli astronomi che ora ci riprovano, chiedendo nuovamente aiuto agli appassionati per scoprire le origini dell'universo di ALESSIA MANFREDI

A SPIRALE, ellittiche, barrate, irregolari. Ma anche a forma di M, S o H e, perché no, di pinguino. L'universo è pieno di galassie dalla morfologia più strana: parola di migliaia di volontari che, rispondendo all'appello di scienziati ed astronomi, hanno scrutato un nutrito catalogo di immagini di questi meravigliosi, remoti agglomerati di stelle per classificarli. E, osservandole da vicino, hanno scoperto lassù un vero zoo.

LE IMMAGINI 1 

 

Continua qui

domenica 16 settembre 2012

Come ruota la Luna?

Sembra una domanda stupida e forse tutti voi siete capaci di dare una risposta. Tuttavia, le modalità di rotazione del nostro satellite sono descritte raramente anche se hanno risvolti importanti come quello relativo all’esistenza di ghiaccio d’acqua nei suoi poli. Vale la pena parlarne un poco e fare chiarezza. Anche perché ne è stato studioso fondamentale un grande astronomo italiano: Gian Domenico Cassini.

Si sa benissimo che l’equatore della Terra è inclinato di 23° e 28’ rispetto al piano dell’eclittica, ossia il piano dove avviene la rivoluzione intorno al Sole. Proprio questo fatto dà origine alle stagioni, estremamente importanti per la vita sul nostro pianeta. Si sa abbastanza bene che il piano orbitale della Luna intorno alla Terra forma un angolo di 5° e 9’ rispetto al piano dell’eclittica. Si sa anche che la Luna ci rivolge sempre la stessa faccia. Quest’ultimo fatto dipende dalle forze mareali che hanno sincronizzato rivoluzione e rotazione della Luna. In altre parole, la Luna ruota intorno a noi nello stesso tempo che impiega a compiere una rotazione intorno al proprio asse. Abbiamo, quindi, automaticamente risposto a una parte della domanda del titolo: “La Luna ruota intorno a un asse e il suo periodo è esattamente uguale a quello di rivoluzione attorno alla Terra”.
Tuttavia, quanti sanno la direzione dell’asse di rotazione lunare? Forse tanti, forse pochi, ma sicuramente è un dato poco conosciuto. Eppure è proprio a causa della direzione dell’asse se esiste ghiaccio d’acqua sul nostro satellite.

Continua qui

lunedì 10 settembre 2012

Foto ricordo nello spazio: gli autoscatti degli astronauti

Foto ricordo nello spazio: gli autoscatti degli astronauti
 
Gli astronauti della Stazione spaziale internazionale sono spesso chiamati a effettuare lunghe e faticose "passeggiate spaziali" attorno alla base, per installare o riparare le strumentazioni scientifiche o gli elementi esterni del modulo. Durante l'ultima uscita per una riparazione (durata ben sei ore e mezza) il giapponese Aki Hoshide e l'americana Sunita Williams si sono divertiti però anche a scattarsi qualche foto con una reflex digitale, appositamente protetta per resistere al gelo spaziale e alle radiazioni
(a cura di Matteo Marini)
 
Continua qui

domenica 2 settembre 2012

Caccia a "blue moon", la super luna piena che appare due volte al mese

Caccia a "blue moon", la super luna piena che appare due volte al mese
 
La chiamano "Blue moon" e non è solo una canzone. E' un plenilunio che appare due volte nello stesso mese e capita ogni tre anni. E' successo nell'ultima notte di agosto, dopo che era già apparsa nella notte tra il 1 e il 2, e i fotografi di tutto il mondo si sono scatenati a catturarla. Una coincidenza determinata dalla leggera differenza tra il ciclo lunare (29 giorni e mezzo) e la lunghezza dei mesi del calendario gregoriano.